antonio giannini - la pietra arte contemporanea

Vai ai contenuti

Menu principale:

antonio giannini

gli artisti
 

ANTONIO GIANNINI

Antonio Giannini è nato nel 1980, vive e lavora a Laterza. Nel 1999 si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Bari, dove conosce il Professor Giuseppe Sylos Labini e grazie al suo insegnamento, apprende la tecnica del pastello ad olio. Da quel momento parte la sua personale ricerca artistica sullo studio dell’oggetto. Grandi disegni dalla forma ambigua, preferendo una particolare tela molto sottile quasi a dare la sensazione della carta. Nel 2001 partecipa a Bari, alla prima collettiva di pittura organizzata dell’Accademia, e in quell’occasione il Comune di Bari acquista quattro suoi lavori, che entrano a far parte della collezione privata del Comune. Nel 2002 viene selezionato dall’Accademia di Bari per partecipare alla Biennale delle Accademie ad Alatri. Nel 2003 la rivista Arte Mondadori svolge un’inchiesta sulle Accademie d’Italia, cercando giovani artisti promettenti, rientra nella selezione finale. Nel 2004 termina l’Accademia si trasferisce a Milano dove frequenta l’Accademia di Brera conseguendo l’abilitazione all’insegnamento. A Brera, conosce Remo Salvadori (esponente della Transavanguardia Italiana sotto la guida del critico Achille Bonito Oliva), Marco Meneguzzo (critico d’arte), Elena Pontiggia (storica dell’arte e curatrice di importanti monografie di artisti come Picasso, De Chirico ed altri).
Negli anni successivi insegna a Vimercate (MI) e successivamente ad Ardesio e Valbondione (BG). Nel 2007 ritorna a Laterza.
Nel 2008 partecipa ai lavori di restauro del Teatro Petruzzelli di Bari.

Torna ai contenuti | Torna al menu